Home » La Sostenibilitàtitle_li=Lo Sviluppo della città » La smart house di Berlino

La smart house di Berlino

Nela capitale tedesca il governo federale ha deciso di investire oltre i 2,5 milioni di euro per una casa che produrrà il doppio di energia rispetto al proprio fabbisogno

Abituati ad appartamenti che, più o meno, consumano e alle bollette che crescono, pensare che a Berlino il governo federale abbia deciso di investire oltre i 2,5 milioni di euro per una casa che produrrà il doppio di energia rispetto al fabbisogno, fa piacevolmente sorridere.

E fa aprire ancora di più le orecchie, se nel conteggio è compreso anche il conto energia per l’auto, rigorosamente elettrica, inclusi alloggi e spine necessari, coinvolgendo così anche l’interesse delle maggiori case automobilistiche tedesche.

Energie-Plus Haus” è il nome del progetto, o meglio, della casa dei sogni di molti, ideato nel centro di Berlino e per il quale portabandiera del Governo è il Ministro dei Trasporti, Peter Ramsaurer, che ha affermato come, proprio nei grandi consumi dell’edilizia, si possa trovare un forte potenziale di risparmio energetico.

Nella casa da 130 metri quadri, pensata per una famiglia media di quattro persone, innanzitutto, si è pensato all’efficienza per mantenere la temperatura interna ed evitare le dispersioni di calore. Dopodiché si è deciso di produrre l’energia necessaria tramite i pannelli fotovoltaici sulle pareti dell’edificio. La climatizzazione interna? Ovviamente tramite l’ecologico sistema della pompa ti calore. E i materiali impiegati? Si è pensato anche a questo: sono stati previsti per essere completamente riciclabili.

E se a tutto ci aggiungete la scelta degli elettrodomestici giusti, ovviamente ad alta efficienza, il gioco è fatto: una casa che, una volta soddisfatti i consumi interni, lascia la metà della produzione di energia da immettere nella rete a fare reddito.

La famiglia che vi abiterà dal 2012 non è stata ancora scelta. La casa prototipo è ora alla “ricerca” di quattro volontari che andranno a vivere nella centrale Fasanenstrasse. E per muoversi, oltre a un’auto elettrica a disposizione, se vorranno, potranno avere biciclette o motorini elettrici, tanto ci penserà la casa a ricaricare.

Certo, ad oggi la casa dei sogni di chiunque sia alle prese con le bollette ha un prezzo proibitivo, ma se a Berlino il futuro è già cominciato, sognar non costa nulla.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Tweets that mention La smart house di Berlino - Smarter City -- Topsy.com - 22 febbraio 2011

    [...] This post was mentioned on Twitter by Smarter City, letizia palmisano. letizia palmisano said: RT @Smartercity La smart house di Berlino – Smarter City http://bit.ly/hj6Sxd [...]

  2. Berlino: investiti 2,5 milioni di euro per una smart house « Efficienza e sostenibilità. Il blog di Sorgenia - 7 marzo 2011

    [...] Fonte: Smartercity.liquida.it [...]

Scrivi un commento