Home » Amministrazione Smarter » Salerno, la pubblica amministrazione è smart

Salerno, la pubblica amministrazione è smart

Il comune campano ha adottato il sistema integrato Simel, un'interfaccia con la Pubblica Amministrazione on line e dalle proprie case

Parlando del Sud Italia si pensa sempre a problemi cronici da risanare o emergenze da tamponare: ci sono però anche esempi virtuosi che possono ispirare tutte le città che aspirano a diventare smart.

Uno di questi è la città di Salerno, gioiello della Costiera che ha dimostrato una crescente attenzione alla sostenibilità e alla qualità della vita dei cittadini.

Dopo aver avviato un complesso progetto di riqualificazione urbana, e aver introdotto il modello Human Centric di IBM per una piena integrazione delle fasce deboli nel tessuto sociale, è ora la volta della Pubblica Amministrazione.

Siamo realisti: le Pubbliche Amministrazioni non godono di grande popolarità tra gli Italiani, anzi, al solo pensiero di recarci in un ufficio comunale o all’anagrafe, ci sembra di entrare in un posto in cui si sa quando si entra ma non quando si esce. Quando abbiamo la necessità di andarci, programmiamo di perdere una mattina intera o di prenderci qualche ora di ferie.

Sono abitudini nate dalle esperienze personali di decenni, ma per fortuna le cose stanno cambiando, e hanno preso il via da Comuni su cui non avremmo scommesso.

Dopo il Telesportello di Bari, anche Salerno si è data da fare adottando il programma Simel – Sistema Informativo Multicanale per gli Enti Locali.

Grazie a questo sistema, i cittadini di Salerno possono interfacciarsi con gli uffici comunali da casa, esattamente come si fa con l’home banking. Ormai in molti hanno provato la comodità di svolgere molte operazioni in modo semplice e veloce senza uscire di casa e fare code: nella città campana questo avviene anche per chi vuole fare un’interrogazione anagrafica, versare tributi, richiedere certificati o autorizzazioni edilizie.

Il punto di forza del sistema è la Banca Dati Unica, che permette a tutte le aree funzionali dell’amministrazione di condividere dati, garantendo tracciabilità e trasparenza.

Il sistema Simel può essere adottato da tutti gli Enti che lo desiderano, perché è uno strumento flessibile e facilmente adattabile a tutte le esigenze.

Un altro incoraggiante segnale nella direzione dell’e-government, per semplificare i rapporti tra cittadini e Pubblica Amministrazione.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Basta code: Salerno è Smart | SalernoRSS - 3 novembre 2010

    [...] programma che è attualmente operativo e fruibile da tutti i salernitani. Di seguito riporto un articolo del sito smartecity.liquida.it (da cui è stata presa la notizia) che ben spiega la piccola [...]

Scrivi un commento